Indicatore Macd

L’indicatore Macd, Moving average convergence divergence. è un misuratore della divergenza o della convergenza di due grafici a media mobile. Si ha convergenza, quando le linee delle due medie mobili si avvicinano per incrociarsi; divergenza, quando si allontanano.

Il Macd è formato da un grafico a due linee, dove la prima è una linea blu che traccia la differenza tra un EMA (“Exponential Mobile Average”) a 12 periodi e una a 26 periodi e viene anche chiamata “fast line”. La seconda linea, la Signal Line, è una linea rossa tratteggiata, la media mobile esponenziale a 9 periodi, che determina la convergenza o la divergenza. In sintesi: MACD = EM A12 – EM A26; Signal Line = EM A9 (MACD).

Le due linee oscillano al di sopra e al di sotto dello zero, che è rappresentato da una terza linea centrale. Quando si hanno valori sopra lo zero, significa che l’EMA a 12 periodi si trova al di sopra dell’EMA a 26 periodi, per cui ci troviamo in un cross di upside. Per valori sotto lo zero, significa che l’EMA a 12 periodi si trova al di sotto dell’EMA a 26 periodi e, quindi, ci troviamo in un cross negativo.

Se la “fast line”, ossia la linea blu, attraversa la linea rossa dal basso verso l’alto, ci indica un segnale di acquisto. Se essa attraversa la linea rossa verso il basso, ciò segnala una vendita. Attenzione, perché questo indicatore non ci fornisce un’idea se il prezzo si trovi in una situazione di ipercomprato o di ipervenduto, ma ci segnala più semplicemente con quale posizione dovremmo entrare sul mercato, se rialzista o ribassista. Nel caso sia lanciato un segnale di acquisto, bisognerebbe comprare un’opzione call. Se il segnale ottenuto è di vendita, bisognerebbe comprare un’opzione put. Nel primo caso, quindi, ci avvaliamo del diritto di comprare un titolo o bene al prezzo X prefissato ed entro una certa scadenza; nel secondo caso, al contrario, ci avvaliamo del diritto di vendere a un prezzo prefissato ed entro una certa data.

Per questa ragione, se si vuole assumere sul mercato una posizione appropriata, in grado di anticipare l’inversione di tendenza, è opportuno verificare la distanza dalla linea centrale dello zero. Quando ci troviamo su valori nettamente superiori allo zero, è consigliabile monitorare tutti i movimenti di tipo ribassista, mentre per valori nettamente al di sotto dello zero, è opportuno tenere d’occhio le tendenze rialziste.

Lo stesso inventore del MACD consiglia di adattare l’indicatore al mercato per cui viene utilizzato, aumentando o abbassando i numeri dei periodi presi in considerazione dalle due medie mobili, rallentando o velocizzando il grafico ottenuto, oppure modificando anche la media mobile esponenziale della differenza, la cosiddetta Signal Line.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...