Spread Trading Forex – Informazioni Utili

Nel mercato delle valute lo spread trading forex è il reale costo del trading. Iniziamo con lo spiegare che l’operatività nel mercato delle valute è differente che in quello della borsa.

Generalmente gli investitori che provengono dalle borse sono abituati al fatto che l’intermediario, sia esso una banca o un broker, riceve una commissione per ogni operazione che esegue sul mercato. Questa commissione può essere fissa o proporzionale all’eseguito, ma comunque dovrà essere pagata ogni qualvolta si provvederà a eseguire un’operazione sul mercato.

Nel forex non è così, i broker infatti non ricevono alcuna commissione per le operazioni eseguite sul mercato per conto del cliente perchè il loro guadagno, chiamato spread, è già compreso nel prezzo stesso che il cliente paga nel momento in cui acquista una valuta.

Nel mercato forex inoltre si opera sempre in accoppiata, si compra una valuta a fronte della vendita di una altra. In questi casi, fosse stato come nelle borse tradizionali, il cliente avrebbe dovuto pagare due volte la commissione, una volta sull’acquisto e una sulla vendita. Nel forex non è così, la commissione si applica solamente sull’acquisto e appunto, come detto, è compresa nel prezzo di acquisto stesso.

Ma vediamo più dettagliatamente in cosa consiste lo spread forex. Nel momento in cui acquistiamo una coppia di valute notiamo che tra il valore di acquisto e quello di vendita vi è una piccola differenza di prezzo. Quella differenza è lo spread, ovvero il guadagno del broker. Questo comporta che ogni broker avrà un prezzo differente delle valute differente rispetto gli altri, ma anche differente da conto a conto visto che è piuttosto comune applicare alle diverse forme di conto degli spread differenti.

Per questo quando ci si avvicina al mercato delle valute e si deve scegliere presso quale broker aprire il conto, o quando si vuole cambiare broker, è molto importante verificare quale è lo spread forex applicato al fine di ottenere le migliori condizioni possibili.

Infine il fatto che le commissioni pagate ai broker siano alte comporta che le posizioni dovranno essere mantenute in essere per lungo tempo prima di riuscire a recuperare le spese pagate nell’acquisto e che si dovranno pagare nella vendita, oltre che il guadagno proprio dell’investimento. Nel forex invece questi problemi non si presentano, non essendovi commissioni da pagare al broker, il fatto che il costo del servizio sia direttamente incluso nel prezzo rende più semplice e veloce calcolare il guadagno poiché non sarà altro che la differenza tra prezzo di vendita e quello di acquisto. Il fatto poi che non ci siano commissioni sulle vendite significa che, se una posizione dovesse andare in perdita, il broker non ci farà perdere ancora più soldi per venderla ma chiuderemo la partita al prezzo che visualizziamo e potremo ripartire con un nuovo investimento per rifarci della cattiva esperienza passata.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...